Champions, dalla Spagna criticano il sorteggio: “Rush non mescola”

Dopo i sorteggi di Champions, piovono critiche dalla Spagna sull’ultima “pescata” di oggi che ha stabilito gli accoppiamenti delle semifinali. A decidere le sorti delle quattro regine d’Europa è stato Ian Rush, ex attaccante della Juventus, che ha accoppiato le due spagnole rimaste (Real e Atletico) e i bianconeri con il Monaco.

L’accusa viene da Madrid ed è indirizzata proprio a Rush, ‘colpevole’ di non aver rimischiato le sfere del sorteggio dopo aver estratto il Real Madrid e andando a colpo sicuro a tirar fuori subito la sfidante, in questo caso l’Atletico Madrid.

Un caso che sta facendo discutere in Spagna: gli iberici forse avrebbero preferito la terza finale madridista? Oppure sono stanchi di questi derby fratricidi? Questo non è dato saperlo. Quel che è certo è che probabilmente la polemica non nasce dal desiderio di voler pescare la Juventus, soprattutto dopo aver visto quanto accaduto al Barcellona…

Qui il video integrale del sorteggio

Annunci

Terzo tempo anticipato

Il bello del calcio è che il terzo tempo può avvenire prima della partita stessa. È successo ieri a Dortmund, dopo le tre esplosioni che hanno visto coinvolto il pullman del Borussia Dortmund e impedito alla squadra di arrivare al Signal Iduna Park dove si sarebbe dovuta giocare l’andata dei quarti di finale di Champions League.

Quasi un’anomalia vedere calciatori spaventati da un ordigno. Uno di loro, Marc Bartra, è rimasto anche ferito dalle schegge di vetro che gli sono arrivate addosso dopo l’esplosione. A qualche kilometro del pullman, ignari di tutto, la tifoseria del Borussia Dortmund – una delle più calde d’Europa – si preparava ad accogliere i propri beniamini. Ad un certo punto lo speaker dello stadio racconta quello che è successo al pubblico: la partita non si giocherà.

Ed ecco, che nel mare giallonero, attonito da quanto accaduto, si alza un coro dall’unica sezione degli spalti con le maglie biancorosse. Sono i tifosi del Monaco, che intonano un “Dortmund, Dortmund” che rompe il silenzio causato dallo choc. 

Ed ecco che la risposta non si è fatta attendere. I sostenitori del Dortmund hanno deciso di aprire le porte delle loro case ai tifosi del Monaco e poter permettere loro di vedere la partita rinviata a oggi pomeriggio.

Allo stadio, i tifosi del Borussia hanno incitato il coro: “Unser Haus ist Ihr Zuhause” ovvero, “La nostra casa è la vostra casa”. Successivamente su Twitter hanno fatto partire l’hashtag #bedforawayfans.