Boateng come George Best: “In due anni ho dilapidato un patrimonio”

“Ho speso gran parte dei miei soldi per alcool, donne e macchine veloci, il resto l’ho sperperato”. Chissà se anche Kevin Prince Boateng ha mai pensato a questa massima di George Best negli ultimi anni.

Il ghanese, dopo anni infelici tra lo Shalke 04 e la sua seconda esperienza al Milan, ha ritrovato la retta via nelle Isole Canarie, precisamente a Las Palmas. Il giocatore in Spagna sembra essere rinato grazie alla cura del tecnico Quique Setién. Sembra di rivedere il “Boa” del primo anno di Milan: cattivo, tecnico, atletico. Un atleta spettacolare.

Eppure prima di quel periodo d’oro in cui era un riferimento per Allegri a oggi, Prince ha vissuto un momento buio facendosi distrarre da tanti vizi e dal lusso sfrenato. Proprio come diceva Best: locali e auto. Denaro sperperato nel giro di pochi anni, come confermato dallo stesso Boateng in un’intervista a Marca: “Per un ragazzo come me avere tutti quei soldi è deleterio – ha spiegato al giornale spagnolo – in soli due anni ho speso tutti i miei soldi in auto, serate e amici che in realtà erano tutt’altro. Dal Mondiale del 2010 ho iniziato a capire che dovevo concentrarmi solo sul calcio e non cullarmi sul mio talento come avevo fatto fino ad allora”.

Oggi il Boa è un padre di famiglia e da solo sta trascinando una piccola realtà della Liga quasi senza ambizioni (a eccezione della salvezza) a soli due punti dalla zona Europa League.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...